La definizione Enel trifase si riferisce alle tariffe triorarie previste per usi diversi dall'abitazione. Viene utilizzato un termine specifico, BTA (acronimo per Bassa Tensione Altri usi). Le tariffe Enel trifase sono rivolte ai clienti non domestici connessi a una rete elettrica a basso consumo. Il costo kW Enel trifase varia in base alla tariffa trioraria scelta. In totale, sono presenti sei tariffe triorarie del Servizio Elettrico Nazionale: BTA1, BTA2, BTA3, BTA4, BTA5 e BTA6. Ciascuna tariffa trioraria Enel viene classificata in base alla potenza impegnata. La tariffa trioraria BTA1 presenta una potenza impegnata fino a 1,5 kW. La tariffa BTA2 oltre 1,5 kW fino a 3 kW. La tariffa BTA3 oltre 3 kW e fino a 6 kW. La tariffa BTA4 oltre 6 kW e fino a 10 kW. La tariffa BTA5 oltre 10 kW e fino a 15 kW. Infine, la tariffa BTA6 è prevista nel caso la potenza impegnata superi i 16,5 kW.

Dettagli costo kW Enel trifase (Servizio Elettrico Nazionale)

Il costo kW Enel trifase è legato all'andamento del mercato della materia prima (luce elettrica) e varia al termine di ogni trimestre in base al prezzo stabilito dall'autorità ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Attualmente, il costo è il seguente: 0,098870 euro/kWh (fascia F1), 0,095280 euro/kWh (fascia F2), 0,082180 euro/kWh (fascia F3). Il nuovo aggiornamento dei prezzi per ciascuna delle tre fasce orarie previste dalla tariffa trioraria del Servizio Elettrico Nazionale è fissato a partire dal 1° aprile. Contrariamente a quello che si può pensare inizialmente, la componente energia ha un costo uguale indipendentemente dalla tariffa Enel trifase prescelta. Ad esempio, il costo della fascia F1 della tariffa trioraria BTA3 (potenza impegnata fino a 1,5 kW) è lo stesso della fascia F1 della tariffa bioraria BTA3 potenza impegnata oltre 3 kW e fino a 6 kW).